MYLIUS MC66

MYLIUS MC66

Technical data

  • LOA (Lh) 20.45 m
  • BEAM 10.20 m
  • DRAFT1.25 m
  • Height above WL without Radar 5.85 m
  • Height above WL with Radar 7.05 m
  • DISPLACEMENT (light) 36 t
  • DISPLACEMENT (full) 45 t
  • WATER CAPACITY 3800 lt
  • FUEL CAPACITY 4000 lt
  • ENGINE2x Volvo Penta IPS700 (550 Hp) Std - 2x Volvo Penta IPS800 (600 Hp) Opt
  • MAX SPEED 20/21 Knots
  • CRUISE SPEED 14/15 Knots
  • DESIGN CATEGORY A:10 B:12 C:16
  • NAVAL ARCHITECTURECeccarelli Yacht Design
  • EXTERIOR DESIGNCeccarelli Yacht Design
  • ENGINEERING & CONCEPT Ceccarelli Yacht Design
  • INTERIOR DESIGN Parisotto & Formenton
  • BUILDER MYLIUS YACHT

MYLIUS MC66

Il Mylius 66 catamarano è un progetto di Ceccarelli Yacht Design che hanno curato il concept , esterni , architettutra navale , engineering con interni disegnati e sviluppati dallo studio di architettura Parisotto + Formenton.
La barca è dotata di due motori Volvo IPS700 come standard che hanno una potenza di 550 cavalli ciascuno. Questi motori permettono di sviluppare una velocità massima intorno ai 20/21 nodi e avere una velocità di crociera intorno ai 14/15 nodi. La costruzione degli scafi della coperta e delle sovrastrutture è fatta in infusione in sandiwich di fibra di vetro usando resine di Vinilestere, le strutture dello scafo sono rinforzate con tessuti di carbonio.

Il Fly Bridge e il T-Top sono costruiti interamente in carbonio con resina epossidica per cercare di ridurre al massimo il peso, la barca ha una certificazione C di categoria A quindi con una portata di persone da 10 a 14. Tutti i ponti sia il ponte principale che il ponte del Fly sono rivestiti in tek naturale. La piattaforma di poppa è idraulica e ha una movimentazione tale che permette un accesso al mare e può essere utilizzata anche per l’alaggio e il varo del tender. Quando la piattaforma è alta sull’acqua avrà la funzione di tender garage.

Nel piano di coperta c’è una zona cucina a vista posta sul lato sinistro, sul lato di dritta troviamo una zona living con divani e puff, una zona di timoneria, una stazione di controllo interna con funzioni principali, manette del motore, una poltrona per il comandante o il driver e le scale di accesso agli scafi laterali.

Nella zona all’aperto verso poppa vi è uno spazio per un grande tavolo da pranzo esterno che può essere ancora dislocato in due diverse posizioni e un’area relax con divanetti e zona prendi sole. Sul ponte superiore abbiamo una zona relax con divani e lettini, un angolo cottura esterno con frigo e piastre barbecue.

Gli interni sono stati disegnati utilizzando materiali naturali di altissima qualità con la possibilità di scegliere diverse soluzioni a seconda delle esigenze dei clienti: si passa da una formula da 4 a 6 cabine tutte con bagno e docce private con la possibilità di avere in un layout anche la cucina invece che averla nel salone principale. Gli impianti di bordo offrono un assoluto comfort infatti a bordo troviamo: generatore, batterie al litio, aria condizionata dissalatori, in cucina frigo, freezer, lavastoviglie e lava asciuga nel locale marinai. Inoltre c’è la possibilità sul Fly Bridge di installare pannelli solari per la produzione di energia e quindi di risparmiare sia la quantità che l’uso di batterie.